We use cookies to improve your online experience. For information on the cookies we use and for details on how we process your personal information, please see our cookie policy . By continuing to use our website you consent to us using cookies.
AKITA
  • TOKYO
  • AKITA

EXPERIENCE ILLUMINATION & POWDERSNOW

L'itinerario qui presentato, concepito per le persone fisicamente più attive, conduce prima nella Tokyo delle illuminazioni notturne più famose per concludersi sugli ottimi campi da sci dei monti adiacenti al lago di Tazawa, a nord.

Official Tokyo Travel Guide
https://www.gotokyo.org/it/

Local government official website
http://www.akitafan.com/en/first

I viaggiatori

  • Traveled : February, 2016 Leigh-Ann Pow
    Direttrice editoriale
    Risiede a Australia
  • Traveled : February, 2016 Kate Stevenson
    Master presso l’Università di Tokyo
    Risiede a Tokyo
    Paese d'origine: Australia

Aeroporto di Sidney

JAL772 Come arrivare dal tuo paese

Aeroporto internazionale di Narita

Treno Narita Express

Area metropolitana di Tokyo

Primo giorno

TOKYO

Arashio-beyamore

Arashio-beya

Situato nella Hama-cho, a nihombashi, è il locale a Tokyo in cui i lottatori di sumo si allenano e vivono. Li si può anche vedere dall'esterno mentre praticano.

  • Leigh-Ann Pow

    A Ningyocho rimangono ancora molte tracce evidenti del periodo di Edo e anche questa volta girovagando per le sue vie ho fatto nuove scoperte, soprattutto un'infinità di ristoranti e ristorantini e tradizioni per me prima sconosciute che ancora sopravvivono in questa metropoli in continua evoluzione.

  • Kate Stevenson

    L'allenamento di sumo era una delle cose che ancora non avevo visto, non solo la parte tecnica in sé ma soprattutto lo spirito di tolleranza tra questi enormi lottatori. Oltre alla gran forza, infatti, ognuno è tenuto ad osservare un'etichetta fondata sull'onore e il senso di umanità.

    Ningyocho è uno dei baricentri della Tokyo tradizional-moderna. Conta infatti numerosissimi luoghi per mangiare o acquistare oggetti artigianali dell'antica Edo. Amazake Yokocho, famosa via locale dello shopping che ancora è avvolta in un'atmosfera di antica centralità, è uno di questi.

Tokyo Metro Hibiya Line o treno JR Yamanote Line
Ningyocho → Nippori
20 minuti

Yanaka Ginza e tempio di Nezumore

Yanaka Ginza e tempio di Nezu

Yanesen, acronimo di Yanaka, Nezu e Sendagi, è una zona popolare che sembra riportare indietro nel tempo, specialmente quando si passeggia lungo la Yanaka Ginza shotengai, la stradina commerciale locale. Amata dai grandi della letteratura del passato, Yanesen è ricca di luoghi da visitare in tutte le stagioni, primo tra tutti il cimitero famoso per i suoi ciliegi. Addentrarsi nei vicoli in cima alla salita è come fare un viaggio a ritroso negli anni per immergersi nell'atmosfera della Tokyo rétro. Vieni anche tu a conoscere il volto antico di Tokyo, lontano dal caos della città.

  • Leigh-Ann Pow

    Yanaka Ginza, importante via di negozi di questo distretto, brulicava di gente intenta a mangiucchiare qualcosa con aria visibilmente spensierata. Bellissimo anche il tempio di Nezu, oasi improvvisa a scudo dai rumori della città dopo il cui tori rosso, il tradizionale ingresso ai templi scintoisti, ci si trova immediatamente in un lussureggiante giardino in cui scorre un ruscello di carpe.

  • Kate Stevenson

    Per caso siamo capitati in un ristorante di kushiage chiamato Hantei", dove servono spiedini fritti squisiti. L'edificio è piuttosto vecchio anche per Tokyo. Ma anche la scoperta del tempio di Nezu è stata un colpo di fortuna. Di templi ne ho visti parecchi, ma questo è veramente unico e stupendo con le sue decorazioni rosse e dorate che richiamano un po' l'atmosfera del Toshogu di Nikko.

Tokyo Metro Hibiya Line
Sendagi → Kamiyacho
20 minuti

Tokyo Towermore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Tokyo Tower

Inaugurata nel 1958 come torre per telecomunicazioni, consiste dell'osservatorio principale a quota 150 metri, dell'osservatorio speciale a quota 250 e, alla base, del complesso di negozi altresì noto come "Foot Town". Situata pressoché nel centro dell'area circoscritta dalla Yamanote Line, la linea ferroviaria circolare di Tokyo, qualsiasi giorno dell'anno offre spettacolari viste tridimensionali della città. È illuminata dalla "Landmark Light", iniziata nel 1989, e dalla "Diamond Veil", introdotta in occasione del cinquantesimo anniversario, che schiariscono anche il cielo di Tokyo con colori variabili secondo la stagione e i particolari eventi. Dispone altresì di alcune strutture per lo svago quale un acquario, un bar, un ristorante e un negozio aperti tutto il giorno.

  • Leigh-Ann Pow

    Per capire veramente quanto sia grande Tokyo non c'è di meglio che salire sulla Tokyo Tower.

  • Kate Stevenson

    È uno dei luoghi da non perdere qui a Tokyo. Di notte è particolarmente bella, ma nelle terse mattine invernali o anche al tramonto offre una vista incantevole del Fujiyama, il vulcano più famoso del Giappone. Guardate: mi sono comprata anche un taiyaki, che qui naturalmente vendono proprio a forma di Tokyo Tower. È uno dei dolci che non mancano mai sulle bancarelle di dolci popolari giapponesi.

    Cenare in barca lungo il fiume Sumida non capita tutti i giorni. Sushi, tempura, nabe, verdure sottaceto, riso... e mentre tutte queste cosette deliziose vanno giù la barca scivola lentamente sotto il Rainbow Bridge e la città, che con le sue luci illumina la notte metropolitana, poco a poco sbiadisce alle proprie spalle cedendo il posto alla cronaca dal vivo della mini-crociera (anche in inglese). Sulla barca c'era anche un giocoliere di tamasudare, una sorta di grigliato di bambù.

Shinagawa Prince Hotel

Secondo giorno

TOHOKU(AKITA)

7:15 Aeroporto Internazionale di Tokyomore

7:15 Aeroporto Internazionale di Tokyo

Uno dei principali punti di accesso a Tokyo, conta diverse strutture commerciali e dalla piattaforma panoramica all'ultimo piano del terminal passeggeri, accessibile anche a chi non deve volare, si domina l'intera baia di Tokyo.

  • Leigh-Ann Pow

    Il Shinagawa Prince Hotel si trova proprio di fronte alla stazione di Shinagawa, rendendo particolarmente comodo il collegamento con l'aeroporto di Haneda. Così il nostro volo per Akita, tra l'altro molto breve, era proprio a portata di mano.

  • Kate Stevenson

    Non lontano dalla stazione di Shinjuku, l'aeroporto di Haneda è stato comodo da raggiungere anche di mattino, quando eravamo diretti ad Akita. Il volo è stato breve: solo un'ora da Tokyo!

JAL161(oneworld YOKOSO/Visit TOHOKU Fare)

8:20 Aeroporto di Akitamore

8:20 Aeroporto di Akita

Situato a circa venticinque chilometri a sudest del centro di Akita, questo aeroporto particolarmente ricco di vegetazione si è ben meritato l'appellativo di "parco della città".
È collegato a Tokyo, Sapporo, Nagoya e Osaka con voli regolari (i voli per Seul al momento sono sospesi), mentre i taxi mini-van "Airport Liner" forniscono altresì servizi turistici anche per passeggeri singoli.
Con la forte presenza dei cedri di Akita e la ricca scelta di prodotti esclusivi nonché di cibi freschi e sakè locali, il Souvenir Plaza Gift Shop (Omiyage Hiroba) offre una rilassante atmosfera per fare shopping.

Autobus Nyuto-go Aeroporto di Akita n. 1
Aeroporto di Akita → Quartiere di Tazawako Kogen
(9:10 → 11:00)

Campi da sci di Tazawakomore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Campi da sci di Tazawako

La tonificante sensazione di tracciare il proprio solco in questa fresca e setosa neve mentre si ammira il ago di Towada, il più profondo del Giappone, non ha eguali. Le larghe piste sono anche provviste di gobbe e di neve profonda, nonché di pendenze medie e lievi che le rendono ideali sia per i principianti che per i più esperti. Nel febbraio 2015 e 2016 sono stati protagonisti della FIS Freestyle Skiing World Cup.

  • Leigh-Ann Pow

    Una sosta sul lago di Tazawa per respirare sotto il tiepido sole la dolce aria dei monti circostanti. È qui che abbiamo ascoltato la leggenda di una bellissima giovane trasformata in drago e costretta a vivere sul fondo delle acque. È il lago più profondo del Giappone e al nostro arrivo ci ha regalato una delle sue scene più incantevoli. Impreziosito anche da un tempietto tra la neve lungo la riva e dal riflesso delle montagne innevate nello specchio d'acqua immobile, per me è stato un momento di serenità oltremondana e di tranquillità spirituale che non so descrivere a parole.

    Ci siamo diretti verso la pista suddivisi in principianti e più esperti. Fortunatamente non eravamo numerosi come capita invece sui campi da sci più noti e abbiamo potuto praticare anche lo snowboard in un'area molto spaziosa. Di questa località ricordo con nostalgia anche il pranzo a base di pasta fumante preparata davanti a noi, non il solito hamburger con patatine fritte per turisti ma un pasto realmente genuino di prodotti locali coronato da una giornata da favola.

  • Kate Stevenson

    Il lago di Tazawa ti sa lasciare senza respiro, specialmente quando sotto il cielo blu la sua superficie si trasforma in un limpido specchio per la vanità delle montagne circostanti. In un angolo c'è la statua dorata intitolata a Tatsuko, la ragazza che secondo la leggenda locale fu trasformata in dragone a guardia perenne del lago quando invocò gli dei perché le concedessero la bellezza eterna.

    Questa località sciistica è per tutti, dai principianti ai professionisti. Io, per esempio, pur non avendo mai toccato uno sci né una snowboard prima, con l'aiuto di un pazientissimo istruttore proprio qui ho ricevuto il battesimo della neve. Durante la settimana non è affollata come Niseko e Hakuba e in più sanno come seguire i turisti che come me preferiscono i luoghi un po' meno noti e che, soprattutto, non parlano giapponese. La segnaletica infatti è anche in inglese, cinese e coreano; ho persino incontrato un istruttore che parlava francese e secondo un gruppo di australiani incontrati al bar locale, che in inverno vengono regolarmente in Giappone, sciare sui monti di Akita è divertente quanto in Hokkaido. Dalla stazione di arrivo della sciovia si ha anche una bella vista del lago di Tazawa. Tutto sommato, data la mia prima esperienza sciistica non è andata affatto male e mi sono divertita un mondo.

Autobus della linea Ugo kotsu Bus Nyuto Line
Tazawako ski-jo mae → Taenoyu Onsen mae
Circa 20 minuti

Nyuto-onsen-kyo Hot Springs Villagemore

Nyuto-onsen-kyo Hot Springs Village

Il nome di questo villaggio di onsen indica collettivamente sette centri termali situati nel parco nazionale di Towada-Hachimantai. Occultati da antichi boschi di faggi, il paesaggio che ne deriva è uno dei più rappresentativi del Giappone. Le sette terme (Ogama Onsen, Ganiba Onsen, Kyukamura Nyuto-onsen-kyo, Taenoyu, Tsurunoyu Onsen, Magoroku Onsen e Kuroyu Onsen) si distinguono per originare da una propria sorgente e per la qualità delle acque, tutte diverse.

  • Leigh-Ann Pow

    Questo ryokan un po' inusuale sembra tratto da altri tempi e per cena offre un'infinità di piatti e piattini squisiti e accuratamente preparati.

  • Kate Stevenson

    Le camere del nostro ryokan, come in fondo ci si deve attendere, sono tutte di tatami. Il servizio è eccellente (parlano anche inglese) e il cibo, beh, fantastico!

    Questa parte di Akita è molto famosa per le terme. Taenoyu è uno degli onsen più apprezzati del Nyuto-onsen-kyo Hot Springs Village.

Terzo giorno

Nyuto-onsen-kyo Hot Springs Village (Taenoyu)

Autobus Nyuto-go Aeroporto di Akita n. 2
Quartiere di Nyuto Onsen Kyo → Quartiere di Kakunodate
(09:00 → 10:10)

Via Kakunodate Bukeyashiki-dorimore

Via Kakunodate Bukeyashiki-dori

Costruita nel 1620 dalla famiglia Ashina, successivamente prosperò come città castello per il ramo Hokke della famiglia Satake. Fiancheggiata da antiche residenze di Samurai, la via mantiene pressoché intatto il tipico carattere degli aggregati urbani di questo tipo. Designata dal governo giapponese importante distretto per la preservazione di antiche abitazioni, oltre alle ex case di samurai offre diverse attrazioni quali i laboratori di kabazaiku, oggetti artigianali ricavati dalla corteccia di ciliegio, e la famosa fabbrica di sakè Ando.

  • Leigh-Ann Pow

    Nel pittoresco paesaggio urbano di Kakunodate sono ancora preservate alcune antiche residenze di samurai tuttora arredate con mobili, armature, elmetti, piantine e numerosi altri effetti.

    Si lega all'estremità di una breve corda una balla di paglia di riso e dopo averle dato fuoco la si fa ruotare ad alta velocità attorno a sé sino a quando si consuma completamente. Questo è l'hiburi.

  • Kate Stevenson

    Qui si trovano anche molte antiche residenze di samurai, alcune delle quali ora sono musei pubblici. Quello dei kabazaiku è un settore dell'industria locale di Kakunodate e risale a circa due secoli fa. Nel laboratorio che ho visitato si usano tuttora le stesse tecniche artigianali di allora.

    Altro colpo di fortuna: la nostra visita a Kakunodate coincideva infatti con il festival dei fuochi Hiburi, rito di origine religiosa che consiste nel far ruotare attorno a sé ad alta velocità un fascio di erba secca infuocata sino a quando si riduce in cenere.

Treno JR Akita Shinkansen
Kakunodate → Akita
Circa 50 minuti

Treno JR della Oga line
Akita → Oga
Circa 60 minuti

Autobus a tariffa speciale (per un periodo limitato)
Oga → Tempio di Oga Shinzan
Circa 40 minuti

Namahage Sedo Festivalmore

Namahage Sedo Festival

Il festival degli Namahage, personaggi un po' mostruosi della cultura locale, è un evento folcloristico che in origine si teneva alla vigilia di ogni nuovo anno, mentre quello di Sedo è un antico rito scintoista che si celebrava il terzo giorno. In epoca moderna i due eventi sono stati riuniti nel Namahage Sedo Festival per creare un'unica celebrazione a sfondo turistico. Nel tempio di Shinzan, con in secondo piano un enorme e avvincente fuoco chiamato sedobi, si svolge la chiassosa danza degli Namahage.

  • Leigh-Ann Pow

    È il festival locale del nuovo anno lunare. Giovani scapoli nascosti in mantelli di paglia e maschere d'orco irrompono nelle case spaventando i bambini e minacciandoli di ritornare se nel corso dell'anno non saranno ubbidienti.

    Il Namahage Museum e l'Oga Shinzan Folklore Museum trattano proprio la storia e la cultura di questo festival. Nella spaziosa galleria sono infatti in mostra le paurose maschere usate in altri tempi.

  • Kate Stevenson

    Con le loro variopinte maschere demoniache gli Namahage tentano d'indurre i bambini a urlare di paura. Non che gli adulti vi siano totalmente indifferenti, anzi! Questo festival della penisola di Oga ricrea l'evento della comparsa degli Namahage tra la gente, che nel tempio è reso ancor più eccitante dalle danze al ritmo dei taiko, i tradizionali tamburi giapponesi. Ciò che maggiormente affascina di questo festival è il vortice di fuochi e luci, ma anche il fervore con cui tutti vi partecipano dopo una lunga attesa. È una tradizione unica e vi si può assistere solo qui.

Autobus a tariffa speciale
Tempio di Oga Shinzan → Oga Onsen Kyo (Oga Onsen Koryukaikan Gofu-mae)
Circa 20 minuti

Oga Onsen Village

Quarto giorno

Oga Onsen Village

Autobus Oga Hanto-go Aeroporto di Akita n. 4
Oga Onsen Village → Aeroporto di Akita
(09:35 → 11:20)

Aeroporto di Akita

JAL(oneworld YOKOSO/Visit TOHOKU Fare) Dettagli

Aeroporto internazionale di Tokyo

  • Leigh-Ann Pow

    Da diversi anni non viaggiavo con JAL ma questa volta l'ho usata sia per il volo internazionale sia per quello interno, ancora una volta con ampia soddisfazione e non solo per le premurose attenzioni di tutto l'equipaggio.

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Oltre a visitare i numerosi luoghi per me più nostalgici di Tokyo, durante questo nuovo viaggio in Giappone intendevo volare anche a Akita, nel nord, zona da tempo nella mia lista dei desideri.

Leigh-Ann Pow
Direttrice editoriale
Risiede a Australia
  • Hobby

    Cucina, Screziatura, fotografia, scrivere libri

  • Numero di viaggi in Giappone

    2 volte

RACCOMANDAZIONI DI VIAGGIATORI

Particolarmente eccitanti per me sono stati l'hiburi, che ho provato io stessa, e sciare.

Kate Stevenson
Master presso l’Università di Tokyo
Risiede a Tokyo
Paese d'origine: Australia
  • Hobby

    Viaggiare, Hiking e turismo

  • Permanenza a Tokyo

    3 anni

Altri itinerari raccomandati nella stessa area

Condividi questa pagina!

Mezzi di trasporto

Itinerari panoramici raccomandati

Altri itinerari seducenti

COPYRIGHT © TOHOKU × TOKYO ALL RIGHTS RESERVED.

Back to Top